Informazioni generali su Ávila

Ávila

Posta tra le montagne della parte meridionale della Castiglia-León, Ávila è una cittadina di poco più di 50 mila abitanti situata ad un centinaio di chilometri da Madrid. L'aspetto austero della sua città antica, protetta dalla bellissima cinta muraria, rende Ávila un posto magico da scoprire, da conoscere e da vivere grazie alla sua antica tradizione fatta di incredibili monumenti e raffinati palazzi. Esatto opposto delle vivaci città mediterranee spagnole, questa cittadina è la meta ideale per chi desidera concepire un viaggio all'insegna della tranquillità e della cultura.

La fondazione di Ávila  viene attribuita, secondo alla leggenda ad Alcideo, uno dei figli di Ercole e di sua moglie Abyla, il cui nome riporta alla mente quello della città. Quello che invece sappiamo è che dopo essere stato un accampamento celtico, la città venne occupata dalla truppe romane per oltre tre secoli. Centro importante degli scontri tra musulmani e cristiani, in cui la città passo da una mano all'altra per quasi trecento anni, Ávila venne definitivamente liberata dalla dominazione araba nel 1085 per mano di Alfonso VI. I secoli successivi videro la città divenire un ricco centro, soprattutto grazie all'impegno in ambito commerciale della folta comunità ebraica che si venne a formare in seguito alla cacciata dei musulmani. Solo le leggi razziali del 1492, che ordinavano la cacciata degli ebrei dal territorio spagnolo riuscirono a spezzare questo favorevole periodo di prosperità. Ma il periodo più splendente della storia di  Ávila sarebbe giunto da li a pochi anni.
Il XVI secolo è infatti ricordato come l'epoca d'oro della città, un epoca che ebbe come protagonista Santa Teresa, che ancora oggi è ricordata come l'emblema cittadino.

I secoli successivi videro  Ávila risucchiata nel vortice di declino in cui incappò dapprima la Castiglia e in seguito l'intera Spagna. Un declino causato dall'alternarsi di guerre e carestie, che determinarono una lenta ma graduale crisi economica. Solo con la seconda metà del XX secolo Ávila, ha ricominciato a respirare, soprattuto grazie alle importanti entrate portate dal turismo.

Galleria