Informazioni generali su Barcellona

Barcellona

Barcellona è la seconda città spagnola per grandezza dopo Madrid, con cui contende il primato intellettuale e artistico. Situata nel cuore della Catalogna (una delle regioni autonome che compongono la Spagna), di cui è la capitale, la città unisce in sé caratteristiche poliedriche e multivalenti, che hanno sempre fatto di lei una delle principali mete del turismo spagnolo. Grazie alla sua posizione affacciata sul mare, Barcellona è nota per il suo grande porto, che da una parte ha contribuito al progresso economico della città e allo sviluppo di un attivo centro industriale, dall’altra ha permesso un interscambio di culture, tendenze e affascinanti novità, che rendono Barcellona uno dei più vivaci e modaioli centri culturali spagnoli.

La città ha saputo conservare gelosamente le proprie tradizioni, quelle legate alla cultura catalana, di cui è la principale rappresentante, e affiancarle a espressioni culturali più moderne, che rendono Barcellona il centro di un intreccio culturale nel quale non stupisce trovare un vecchio quartiere di pescatori vicino a luoghi di divertimento frequentati soprattutto da giovani o a costruzioni architettoniche che non rientrano solamente nel tradizionale gotico catalano, ma che sono espressione di un più attuale modernismo. Sono questi aspetti che attraggono una vasta gamma di turisti, che spazia da chi è interessato a percorrere il filone storico e artistico di cui la città offre diversi esempi, a chi a Barcellona cerca divertimento e novità, richiamato dalle molteplici occasioni di svago e di intrattenimento per giovani e adulti per cui capitale catalana è nota.

 Barcellona è situata a sud della catena montuosa dei Pirenei, che segna il confine con la vicina Francia, mentre a est confina con il mar Mediterraneo.  La città può essere suddivisa in tre zone corrispondenti ai principali rilievi: i monti della Collserola, tra cui il Tibidabo, che domina la città con la sua altezza, e che è noto per il parco di divertimenti; il delta del Llobregat e del Besòs; infine la pianura.   Barcellona consta di circa 1 milione e 700 mila abitanti e può essere considerata a tutti gli effetti una città cosmopolita, grazie anche alla sua ubicazione strategica: accanto alla popolazione catalana si trovano infatti altri spagnoli, sudamericani ed europei.  La lingua ufficiale è lo spagnolo, seguito dal catalano. Molto diffuse nel parlato locale sono pure il basco e il galiziano. La popolazione è distribuita tra il centro urbano e gli agglomerati periferici, che negli ultimi decenni si sono sempre più ingranditi passando da villaggi di pescatori a abitazioni che ospitano soprattutto lavoratori. Per quanto riguarda il clima,esso è di tipo mediterraneo-continentale, piacevole e mite per la maggior parte dell’anno; le stagioni ideali per visitare la città sono la primavera e l’autunno, mentre d’estate la temperatura può raggiungere anche i 40°. Da ottobre in poi il clima è meno mite ma sempre sopportabile, con una media invernale di 12°; le piogge generalmente sono rare, per cui è facile trovare giornate soleggiate anche in pieno inverno.  Barcellona, nucleo dove è presente la lingua e la cultura catalana, è anche il centro motore dell’economia della regione. Grazie al suo dinamismo economico questa zona vanta un terzo in meno di disoccupati rispetto al resto della Spagna, ed è per il paese un centro industriale di primaria importanza, contribuendo a un quarto della produzione industriale nazionale.

Il settore più sviluppato è il terziario, quello dei servizi, seguito da quello industriale e a grande distanza da quello agricolo, che ammonta a meno del 4% dell’economia catalana, pur essendosi verificato negli ultimi anni un incremento nel settore dell’alimentazione. Gli ambiti lavorativi principali e in continua crescita riguardano l’industria elettronica e tessile, l’ingegneria chimica e il settore automobilistico. La Catalogna si è associata ad alcune vicine regioni francesi formando una “euro-regione” ed è uno dei componenti del gruppo “I quattro motori per l’Europa”, di cui fanno parte anche la Lombardia, una regione francese e una tedesca. Questo dimostra come Barcellona sia una città dinamica e all’avanguardia, tesa verso  le influenze europee e di assoluta unicità e  originale identità nell’ambito della Spagna.               

Galleria