Informazioni generali su León

León

Centro artistico e culturale di assoluta importanza, León è un città di 140 mila abitanti, situata nella comunità autonoma della Castiglia e León. Incantevole in ogni suo particolare, questa città dalla forte tradizione popolare e dalla radicata spiritualità vi affascinerà con la sua quantità enorme di  monumenti e vi coinvolgerà con le sue notti magiche, mettendo in evidenza i due lati del carattere di questa città: dal centro quasi introverso e conservatore che è di giorno, di notte León mostra tutto il suo carattere allegro e festoso, in un susseguirsi di affollati locali per le vie e per le piazze del centro.

Non vi basterà quindi un giorno per visitare León, per conoscerne gli scorci più pittoreschi e per iniziare ad apprezzarne, usanze e carattere. Il fascino e l'attrazione di questa città, ad ogni nuova visita, rimarranno inalterati, regalandovi ogni volta  nuovi punti di vista ed emozioni. Fondata nel 70 a.C. come accampamento romano, il piccolo centro, nei secoli successivi, acquistò importanza nell'impero, grazie anche allo sfruttamento delle vicine miniere d'oro di Médulas , tanto da essere fortificata con imponenti mura. La caduta dell'impero romano non alterò le sorti e il prestigio della giovane  León che continuò a mantenere ampia autonomia decisionale, pur venendo annessa al regno dei Visigoti nel VI secolo. Conquistata dagli arabi nei primi anni dell' León VIII secolo,  León venne dapprima inserita nel regno delle Asturie e con Ordoño II divenne la capitale del regno cristiano spagnolo, nel bel mezzo della guerra per la Reconquista. Fu l'inizio di un periodo favorevole per la città, che inizio un'importante fase di sviluppo e crescita demografica; l'essere una delle teppe più importanti sul Cammino di Santiago, favorì anche la crescita culturale del centro, che vide passare per le proprie vie, artisti provenienti da tutta Europa. Questa fase di splendore venne bruscamente interrotta dalla crisi economica e dalla terribile epidemia di peste che colpì la città nella prima metà del XIV secolo. Col finire del secolo León riuscì a risollevare le proprie sorti grazie ad un importante crescita demografica della regione che portò anche ad una costante espansione urbana.


Il trasferimento della capitale a Madrid nel 1561, provocò un'ennesima fase di declino che durò fino al XIX secolo, quando  León, dopo essere stata proclamata capitale della regione, diede nuova linfa alla propria economia con lo sfruttamento dei propri giacimenti auriferi. Centro sovversivo durante il periodo franchista spagnolo, León dalla seconda metà del XX secolo è  ha fatto del turismo la principale fonte di guadagno, diventando una delle città più visitate dell'intera Spagna.

Galleria