Informazioni generali su Madrid

Madrid

Puerta del sol

Capitale della Spagna con più di tre milioni di abitanti, Madrid si trova vicino al centro geografico del paese, nel cuore della rete stradale e ferroviaria. La città, situata nel centro dell’altipiano castigliano, è anche il capoluogo dell’omonima regione autonoma ed è circondata da una piccola provincia, la Comunidad de Madrid, comprendente la Sierra de Guadarrama e uno dei monumenti più noti di Spagna, il Palazzo dell’Escorial. Secondo la tradizione fu il califfo moro Muhammad ben Abd al Rahman che fece costruire una fortezza sul Rìo Manzanares. Magerit, come venne chiamata in arabo, passò poi ad Alfonso VI di Castiglia. Quando fu scelta da Filippo II come sua capitale nel 1561, la città castigliana era ancora un modesto centro di scarsa importanza, di nemmeno 20.000 abitanti, ma alla fine del secolo la sua popolazione era più che triplicata. In seguito all’arrivo della dinastia degli Asburgo, la città divenne la “Madrid de los Austrias”, destinata a ricoprire il ruolo di centro non solo geografico, ma anche spirituale e politico della Spagna intera, oltre che di città tra le più vivaci d’Europa dal punto di vista culturale.                                                                    

Oggi Madrid è considerata una città cosmopolita e moderna, abituale residenza della famiglia reale di Spagna, cuore delle istituzioni e delle amministrazioni pubbliche del paese, oltre che importante centro commerciale e industriale spagnolo, primato che si contende con Barcellona. La popolazione è in continua crescita, grazie ai sempre più numerosi immigranti che scelgono Madrid come residenza e ai turisti che affollano la città, attirati dalle  bellezze artistiche, dalla vivacità culturale e dalle occasioni di divertimento; Madrid è infatti il centro della movida spagnola, si colloca tra i primi posti tra le città europee in quanto a possibilità di divertimento notturno, rimanendo molti locali aperti sino a notte inoltrata.                                                         

Ai suoi visitatori la capitale spagnola non offre solamente un’eccitante e dinamica vita notturna, ma anche i piaceri della sua gastronomia, le fiestas, l’Opera, il Flamenco, lo sport, in particolare il calcio, i Festival, i negozi. Madrid è un vero e proprio paradiso degli acquisti, dai colorati mercati di alimentari ai bizzarri negozietti a conduzione familiare, dal quartiere modaiolo di Chueca ai negozi di antiquariato del quartiere Salamanca. Per quanto riguarda la cucina tipica, Madrid, come il resto della Spagna, ha una lunga tradizione per quanto riguarda i prodotti suini, dalle salsicce ai prosciutti di ogni forma e dimensione.  Tipici sono anche lo zafferano, dal profumo particolarmente intenso, i formaggi di capra stagionati, gli oli extravergini di oliva dal caratteristico aroma fruttato, e le tapas, piccoli piatti cotti offerti per accompagnare bevande come birra e altre bevande alcoliche. Come per molte altre città iberiche, Madrid è animata da fiestas e celebrazioni che rappresentano il radicato senso folkloristico locale; tra queste è da annoverare la festa in onore di Sant’Isidoro, patrono della città, che si svolge intorno al 15 maggio e che prevede corride, esposizioni d’arte, concerti all’aperto e spettacoli pirotecnici, il tutto indossando il castizo, il costume tradizionale di Madrid. Inoltre, l’ultimo dell’anno gli abitanti della capitale spagnola, raccolti intorno alla Puerta del Sol, mangiano, a mezzanotte, un chicco d’uva a ogni rintocco dell’orologio.                                                                                                                                       

Per quanto riguarda il clima, esso è piacevole per la maggior parte dell’anno; d’estate le temperature sfiorano spesso i 40°, e questa è la stagione che vede l’affollamento maggiore di turisti. Rispetto agli altri paesi spagnoli a Madrid primavera e autunno durano di meno e gli inverni sono più freddi, fatto dovuto essenzialmente all’ubicazione della città, che si trova a 665 metri sul livello del mare, ragion per cui Madrid gode di un clima prettamente continentale, a differenza di quello mediterraneo che si può trovare in molte regioni spagnole. I periodi ideali per visitare la città sono la primavera e l’autunno, quando il tempo non è ancora troppo caldo o freddo. La popolazione ha subito un incremento dopo l’elezione della città a capitale del paese, specialmente nel secolo scorso, a causa della grande ondata immigratoria, e nei primi anni del XXI secolo, quando la popolazione ha raggiunto i 3 milioni e 100 mila abitanti. Soprattutto a partire dalla metà del XX secolo in poi, Madrid ha conosciuto un grande sviluppo economico e industriale, in particolare in settori quali la metallurgia, la chimica e le tecnologie più avanzate e all’avanguardia, come l’elettronica e la meccanica di precisione, per non contare l’enorme progresso registratosi negli ultimi anni in ambito turistico, come l’elezione nel 1992 della città a capitale culturale d’Europa dimostra.

Galleria