Informazioni generali su Malaga

Malaga

Malaga è il capoluogo dell’Andalusia, regione del sud della Spagna a cui appartiene l’affollata Costa del Sol, e le altre sette province di Cadice, Siviglia, Cordova, Granada, Jaén, Almerìa e Gibilterra. Questa zona raggruppa in sé tutti gli elementi tipici spagnoli: spiagge, grotte, toreri, flamenco, allegre fiestas, tapas, processioni religiose. Malaga è affacciata sul mar Mediterraneo e dista un centinaio di chilometri dallo stretto di Gibilterra. La città è ancora oggi un porto fiorente, sin dai tempi del dominio fenicio e, in seguito, romano e saraceno. Fu fondata proprio dai Fenici, che sfruttarono la felice posizione di Malaca (così si chiamava allora) per la realizzazione di un attivo porto; dopo le dominazioni greca, cartaginese e romana la città nel 711 fu conquistata dagli Arabi per poi essere eletta capitale di un regno autonomo moresco nel 1236, fino alla conquista da parte di Ferdinando il Cattolico verso la fine del ‘400. Nel corso della guerra civile spagnola essa fu bombardata dai nazionalisti e dai fascisti di Mussolini, per passare poi sotto il dominio franchista. 

Malaga è la sesta città spagnola per numero di abitanti; attualmente la popolazione ammonta a circa un milione di abitanti. La città sorge nei pressi della foce del Guadalmedina, che la attraversa e la divide in due parti :quella orientale con il porto, più antica, e quella occidentale più moderna e di minori dimensioni. La vita notturna del capoluogo andaluso è particolarmente movimentata, specialmente nella zona portuale e nel lungomare, dove si possono trovare numerosi locali, terrazze, caffè e ristoranti che offrono i piatti della cucina locale, e i pub più alla moda sulle spiagge. Nella parte più moderna della città, detta la Malagueta, sono concentrati i locali preferiti dai giovani nella movida notturna. Tra le gustosità culinarie vi sono le tapas, piccoli piatti caldi di diversi tipi, le empanadas, calzoni ripieni di carne, tonno e vari cibi,e gli ottimi vini del posto, che, anche grazie alla fiorente produzione di uva passa, sono conosciuti e apprezzati in tutto il mondo.  Come in molte città spagnole anche a Malaga sopravvivono le tradizionali fiestas e gli eventi folkloristici variegati e variopinti caratteristici della cultura andalusa. La Feria de Agosto o Feria de Malaga si svolge per circa 10 giorni e celebra la riconquista cattolica della città; durante il giorno i festeggiamenti hanno luogo nel centro cittadino, mentre di sera ci si sposta in una zona più decentrata, il Real, ricca di bancarelle, bar, tavole di degustazioni e discoteche all’aperto, dove si può assistere a spettacoli organizzati dalle scuole di ballo, giostre, sfilate di cavalli e carrozze,bande musicali e fuochi d’artificio.

In questa occasione le strade della città si colmano di fiumane di gente di tutte le età, ed è solito indossare i tradizionali abiti da gitanas nell’ eseguire le varie danze. Altre manifestazioni sono la celebrazione della Settimana Santa e la Cavalcata dei Re Magi, in cui vengono lanciati regalini e dolcetti ai bambini da carri che sfilano per le vie principali della città. Tradizionali della cultura malaga sono pure i Verdiales, che sono un canto, una danza e un ballo, accompagnati da strumenti a corda e percussione come piatti e tamburello.  Malaga gode di un clima mediterraneo subtropicale, caratterizzato da un estate lunga e calda con picchi di 45°, e da una temperatura mite, con una media di 18° durante l’anno. I circostanti monti di Malaga, dichiarati riserva naturale nel 1989, contribuiscono alla mitezza del clima, proteggendo la regione dai freddi continentali.

Ci sono quasi tremila ore di sole all’anno; le precipitazioni si concentrano nei mesi invernali. Grazie a una media di trecento giorni di sole all’anno e al litorale pieno di divertimenti Malaga e la Costa del Sol, fino a Gibilterra, offrono una vasta gamma di attrattive marine e sport acquatici, caratteristiche che fanno del turismo la principale risorsa economica , favorito dall’attrezzato porto e dal vicino aeroporto. Sviluppati sono anche il settore delle tecnologie all’avanguardia, delle costruzioni e soprattutto del commercio marittimo. Tra le località più famose e adatte al turismo balneare che affollano la Costa del Sol sono da ricordare Torremolis, dalla spiaggia di sabbia dorata; Fuengirola, attivo porto di pesca; Marbella, la città più elegante della costa, con 29 spiagge e la sua marina, Puerto Banùs, ricco di negozi e ristoranti costosi che si adattano a un pubblico agiato; Marina di Sotogrande, posto molto esclusivo, dal caratteristico porticciolo. Tutto ciò fa comprendere come l’economia della zona sia incentrata prevalentemente sul turismo, che vede Malaga come capitale culturale ed economica.

Galleria