Informazioni generali su San Sebastiàn

San Sebastiàn

San Sebastiàn, conosciuta come Donostia in basco, fa parte della regione spagnola dei Paesi Baschi. La città è situata a nord della Spagna, e si affaccia su una baia a forma di semicerchio che racchiude la piccola Isla de Santa Clara. Sono tre le spiagge principali della cittadina, la maggiore delle quali si chiama La Concha (la Conchiglia). A est si trova il Monte Urgull, mentre a ovest si staglia il Monte Ugueldo, che regalano panorami stupendi. La città si trova molto vicina al confine con la Francia e ne subisce influenze, in un interscambio di tendenze che rende il centro basco in possesso di una cultura unica e particolare. San Sebastiàn è conosciuta come una delle località spagnole più eleganti e modaiole, la meta di un turismo balneare di élite, che fugge dalle spiagge affollate e rumorose e dai divertimenti sfrenati e chiassosi che si possono trovare in altre località turistiche spagnole. C’è però da notare che parte del prestigio si è perso, e la città basca non è frequentata esclusivamente dall’aristocrazia spagnola, come avveniva agli inizi del secolo scorso, ma oggi rappresenta in prima battuta una località di villeggiatura per famiglie, nonostante permangano ancora molteplici palazzi e negozi eleganti e di lusso e prestigiosi alberghi come il Santa Cristina, uno dei più grandiosi di Spagna.                                                                                                                      

Verso il 900 dove ora si trova la città sorgeva un monastero in onore di San Sebastiàn de Hernani, meta di pellegrinaggio per molti fedeli. Successivamente vi fu eretta una piazzaforte e probabilmente la città nacque nei primi anni del X secolo; la sua prima cinta muraria risale al XII secolo. In quel periodo San Sebastiàn iniziò a sviluppare l’attività commerciale e portuale, oltre alla pesca. Il periodo di maggiore fioritura economica corrisponde però al XIX secolo, quando la regina Isabel II scelse la cittadina basca come sede estiva per sé e la sua corte: è da questo momento in poi che San Sebastiàn iniziò la sua ascesa, fino ad affermarsi come una tra le più rinomate ed eleganti stazioni balneari del continente.                                                                                                                

La città è rinomata per i suoi festival estivi, di cui i più importanti sono i festival di jazz e di teatro, che si svolgono nel mese di luglio, il festival di musica classica, che si tiene ad agosto, e, a fine settembre, il famoso San Sebastiàn International Film Festival. Quest’ultimo attira più di 100.000 spettatori e costituisce uno dei cinque più grandi festival cinematografici d’Europa. Fu istituito nel 1953; uno dei primi film che premiò e rese noto fu Vertigo di Hitchock. Oltre ai premi destinati alle singole novità cinematografiche, si conferisce il premio Donostia, assegnato alla carriera di un attore o di un regista, recentemente guadagnato da attori quali Woody Allen e Susan Sarandon. La Concha de Oro (premio Conchiglia d’Oro) è assegnata al miglior film in concorso, mentre la Concha de Plata (premio Conchiglia d’Argento) viene conferita al migliore attore, alla migliore attrice e al miglior regista dei film in gara, Ogni anno il Festival attrae a San Sebastiàn un pubblico d’élite, e tra gli ospiti si riconoscono molti volti famosi.                                                                                                                                                                    

La festa più importante della città è quella della Semana Grande, che si tiene ogni anno ad agosto, dal 12 al 19 del mese, nella settimana di Ferragosto, e che vede la città animarsi e vivacizzarsi, con l’organizzazione di molteplici manifestazioni ed eventi sportivi, folkloristici, danzanti, e bande, concerti, e spettacoli pirotecnici, concentrati prevalentemente nella parte vecchia della città, il tutto in un clima di scoppiettante furore. Altre festività tipiche della cittadina basca sono la Tamborrada, che si tiene a gennaio in onore del santo patrono, e che dura da mattina a sera, concludendosi con suoni di tamburi e la premiazione con medaglie ai cittadini più meritevoli, le Fiestas de Barrios, d’estate, che sono i festeggiamenti di ogni quartiere, e i tradizionali Carnevale e Cavalcata dei Re Magi. A settembre, nella baia della Concha, si svolgono numerose regate di differenti tipologie di imbarcazioni.                                                                           

A San Sebastiàn si possono praticare moltissimi tipi di sport; sono presenti un velodromo e un ippodromo, oltre che i Fronton, che sono gli stadi dove si può giocare alla pelota, divertimento tradizionale del posto, che consisite nel lancio di una pallina contro il muro, cercando di non farla prendere all’avversario.                                                                                                             

La cucina gioca un ruolo molto importante nella vita del posto; infatti è a San Sebastiàn che si è espansa la fama della cosiddetta “nuova cucina basca”, che vede protagonisti molti celebri chef e molte stelle nascenti. Esistono nella città molte associazioni gastronomiche, composte soprattutto da uomini. Si possono gustare saporiti piatti a base di pesce, soprattutto merluzzo, fondamentale per l’economia del posto, oltre che delicati ed eleganti stuzzichini, caldi o freddi (soprannominati “la piccola cucina in miniatura”), dei numerosissimi pintxos bar (i tapas bar del resto della Spagna) della zona, spesso accompagnati da un bicchiere di ottimo vino. I sapori della cucina locale sono forti e decisi; tra i piatti tradizionali si includono le omelette al baccalà e i dolci al formaggio.                                                                                                                                                                  

Anche a San Sebastiàn la lingua più parlata è l’Euskera, la difficile lingua basca, che risulta incomprensibile persino a molti spagnoli.                                                                                                                                                             

Il clima a San Sebastiàn è del tipo temperato-oceanico, con nuvole e piogge frequenti, distribuite durante tutto l’arco dell’anno, a causa dell’influenza del vicino Oceano Atlantico. Le temperature in genere sono miti e caratterizzate da alta umidità. Le estati non sono afose, mancando una stagione secca.

Galleria