Informazioni generali su Soria

Soria

Questo delizioso paese nella campagna Castigliana, splendida testimonianza di una bellezza incontaminata, è rimasto invariato nel corso dei secoli senza subire l'influenza e i cambiamenti che spesso il turismo comporta.

L'origine della città va ricercata nella popolazione degli Iberi che in seguito subirono come del resto tutta la Spagna, l'espansionismo romano, che comportò l'occupazione di Soria dopo un tragico assedio. Fu l'inizio di un periodo molto favorevole alla città, che dopo la sua ricostruzione venne abbellita di numerosi monumenti, tutt'ora presenti in molte zone cittadine.

Questo fase di sviluppo non si arresto neanche durante il periodo musulmano del 700 D.c.
Solo con l'annessione della città nel regno di León da parte di Alfonso I nel XII secolo iniziarono i primi problemi dovuti principalmente alla forte tensione con i regni circostanti( Navarra, Aragona, Castiglia) che portarono a numerosi e sanguinosi conflitti.

Dopo la distruzione della città da parte di Sancho di Navarra, gli ultimi anni del XII secolo, Soria seppe nuovamente reagire diventando un importante centro dal fiorente commercio, sostenuto dall'importante attività della folta comunità ebraica.

Questa comunità fu una dei pilastri di Soria fino al 1492, quando per ordine del re, tutti gli ebrei furono cacciati dalla Spagna.
Si giunse senza importanti avvenimenti fino al XIX secolo, quando la città subì il saccheggio e l'assedio della truppe napoleoniche.

Oggi Soria è una città rilassante dove poter passare un soggiorno lontano dalle ondate di turisti che  popolano la Spagna. Ciononostante qui potrete trovare una cittadina deliziosa, dai bei monumenti e dalla vitalità accesa, che non ha nulle a che invidiare con le più celebri località turistiche del resto della Spagna.