Informazioni generali su Torrelavega

Torrelavega

In Cantabria, a 10 chilometri dal capoluogo Santander, incontriamo Torrelavega, secondo centro per grandezza della regione. Fondata da tribù celtiberiche intorno al IV secolo a.C. Torrelageva si trasformò in brave tempo da piccolo villaggio a ricca cittadina dedita all'allevamento e all'agricoltura. Caduta in declino in seguito alla crisi dell'impero romano, la città si chiuse in se stessa, assistendo impotente allo spopolamento del proprio centro abitato e alla crisi del proprio settore primario.

Dei secoli successivi abbiamo notizie molto vaghe, che comunque confermano il prolungarsi del decadimento produttivo e demografico della città. Il punto di svolta nella storia di Torrelavega si ebbe a partire dall'800 quando la città diede nuova linfa vitale alla propria economia attuando una importante industrializzazione, basata sullo sfruttamento della miniere di piombo e sulla produzione tessile. In breve tempo il centro tornò ad essere una ricca cittadina,aumentando il proprio prestigio con l'insediamento in città di numerose fabbriche multinazionali, che portarono anche ad una nuova crescita demografica.

Oggi Torrelavega mantiene intatto il suo aspetto di ricco centro industriale ma quella che in apparenza può sembrare una città grigia e malinconica in realtà è una piacevole meta per una gita turistica. Sede di importanti monumenti seicenteschi come la Iglesia de Asuncion e di un raffinato centro cittadino che ha in Plaza Mayor la sua gemma più bella, questa città deve gran parte del suo fascino al bellissimo paesaggio in cui è inserita. Da qui infatti si può partire per sensazionali gite all'aperto, in una natura incontaminata o verso alcuni deliziosi paesini vicino alla città, come Santillana del Mar e Comillas.  

La vicinanza a Santander la rende  facilmente raggiungibile sia in treno che in autobus: un'alternativa interessante può essere quella di raggiungere la città con una  bella gita in bicicletta  per  la campagna cantabrica.