Informazioni generali su Valencia

Valencia

Valencia, la terza città della Spagna, si trova al centro della Huerta, fertile pianura di colture ortofrutticole e agrumeti, in una posizione di uguale distanza da Madrid e Barcellona. È il capoluogo dell’omonima regione autonoma della Spagna sud-orientale, insieme alle province di Alicante e Castellòn de la Plana, affacciata ad est sul Mediterraneo e confinante con l’Aragona a ovest e la Catalogna a nord. La città venne fondata dai Romani nel 138 a.C. e successivamente conquistata dai Mori. Presa da El Cid nel 1096, riconquistata dai Mori e infine riscattata dal Conquistatore Jaime I nel 1238, divenne parte del regno d’Aragona.

Grazie alla sua posizione e alla sua storia bi millenaria Valencia si è affermata come uno dei centri più importanti del Mediterraneo, essendo una città che ha molto da offrire dal punto di vista culturale e turistico. Con il suo clima caldo, è nota per le attività all’aperto e la vita notturna, oltre che per le feste popolari, tra le più folkloristiche e spettacolari fiestas della Spagna. La Valencia moderna è un centro commerciale e manifatturiero, particolarmente all’avanguardia per la produzione di ceramiche.                                                      

Le antiche origini della città si possono ritrovare nel centro storico, colmo di monumenti e viste caratteristici, piazze, giardini, musei e viottole affascinanti, il tutto riecheggiante le meraviglie artistiche delle civiltà romana, musulmana e cristiana; ma camminando per le strade di Valencia si possono altresì ammirare elementi architettonici ultramoderni e futuristici, in contrasto e allo stesso tempo armonia con gli stili classici, barocco e gotico.                                                                                                                                            

Tra gli aspetti più caratteristici della cultura valenciana un posto spetta sicuramente alla cucina tradizionale: Valencia è infatti famosa per la paella, l’autentico piatto spagnolo, che proprio qui ha fatto la sua prima comparsa, grazie al riso portato dagli Arabi e agli ingredienti naturali tipici della regione. La vera e propria paella valenciana è la paella de marisco, cucinata esclusivamente con prodotti di mare, mentre la paella diffusa in tutto il mondo, la paella mixta, contiene sia carne che pesce.                                                                    

In estate i bar e i caffè di Valencia offrono una tipica bevanda dissetante , l’horcata, fatta con chufas (simili a mandorle) e servita tradizionalmente  con rosquilletas (biscotti croccanti) o fartons (dolci grissini di pane).                                                     

Valencia è conosciuta anche per le numerose feste popolari durante tutto l’arco dell’anno, che culminano con Las Fallas, conosciute a livello internazionale. Si tratta di una fiesta spettacolare e costosissima, in cui enormi monumenti di cartapesta (fallas) raffiguranti scene satiriche vengono eretti in tutte le piazze della città verso il 15 marzo, e si dà loro fuoco il 19 marzo, giorno di San Giuseppe, il che offre agli spettatori uno spettacolo unico di luci e scoppiettii. Altra manifestazione caratteristica è la festa della Tomatina, che si tiene nella vicina Bunol l’ultimo mercoledì di agosto, una battaglia di pomodori forniti in enormi quantità dal comune ai partecipanti.                                                                                                                                                     

Valencia consta di circa un milione di abitanti, di cui una buona parte proviene dai vicini villaggi o dalle altre zone della Spagna, oltre che dall’America latina, specialmente da Perù, Bolivia, Ecuador e Colombia, così come da Argentina, Cuba e Venezuela. Si trovano anche minoranze africane (soprattutto marocchine), una comunità cinese e una indo-pakistana. La lingua più parlata è il valenciano, considerato un dialetto del catalano, accanto all’ufficiale castellano.                                                                                                                           

Il clima è mite, caldo da Marzo a Ottobre, con picchi di umidità e temperature che sfiorano i 35-40° da metà Maggio fino alla fine di Settembre. Le piogge sono rare e imprevedibili, in linea di massima il tempo è prevalentemente soleggiato.                                                                                                                                      

Per quanto riguarda l’economia, Valencia sta vivendo negli ultimi anni un progresso dovuto essenzialmente al turismo. Il 65% delle risorse della regione è incentrato sul settore terziario, sempre più crescente grazie alla capacità delle infrastrutture e dei programmi necessari ad attirare e ospitare il turismo internazionale. Di particolare importanza gode il porto, che ha ospitato la trentaduesima edizione della America’s Cup, l’avvenimento sportivo velico più importante al mondo.

Galleria