Informazioni generali su Vigo

Vigo

Vigo è una vivace città costiera della Galizia, con poco più di 280 mila abitanti situata ad una quarantina di chilometri dal confine settentrionale del Portogallo. Sede di uno dei più importanti porti e cantieri navali di tutta la Spagna (principale attività economica della città) Vigo riesce a colmare la mancanza di significative attrazioni culturali, con una delle vite notturne più vivaci del paese che non hanno nulla di che invidiare alle più celebri località balneari della costa mediterranea.

La fondazione della città è da attribuire alle tribù celtiberiche che risiedevano in Spagna nel III secolo a.C. I romani occuparono l'area dell'attuale Galizia, e il villaggio di Vigo intorno al I secolo a.C. restandoci per quasi 5 secoli. Le vicende della città nei secoli successivi alla caduta dell'impero romano d'occidente sono abbastanza incerte.

Quello che sappiamo è che Vigo subì quasi passivamente le vicende politiche della penisola iberica accettando il susseguirsi della dominazione delle varie popolazioni che presero il potere.
Con la fine della dominazione straniera la Galizia e Vigo furono direttamente amministrate dai potenti uomini di Chiesa della zona, che in qualche modo soffocarono lo sviluppo della città.

E' solo con il XII secolo che Vigo riuscì a dare una svolta alla propria storia soppiantando il ruolo di potenza portuale dell'Atlantico, detenuto in precedenza da Bayona.
Fu l'inizio dello sviluppo della città che già nel 1700 potenziò la propria economia industriale e che nel 1800 accrebbe i propri contatti navali con le America, portando inevitabilmente una nuova stagione di ricchezza. Solo il periodo della dittatura franchista e della guerra civile  riuscì ad interrompere l'ascesa della città: un'ascesa che ripartì già con il primo dopo guerra.